il socio maggioritario di "bellatop.com", "took thorntorn" (nome all'anagrafe: andrea gaudiano), pubblicava i suoi primi piccoli e modesti esordi di fumetti in california a 15 anni (1980). poco dopo, nello stato del colorado, firmava autografi nei negozi di fumetti a 17 anni e ha ricevuto un premio "excellence in writing" alla tenera eta' di 18 anni. per quanto le sue pubblicazioni del periodo e il premio per la scrittura fossero a livello "locale", col passare degli anni la sua relativa notabilita' in colorado come giovane fumettista e in seguito esordiente insegnante di teoria del fumetto presso l'universita' del colorado ed altri canali, lo hanno portato nei primi anni 90 a pubblicare il primo fumetto della storia edito da un museo in occasione della piu' grossa mostra americana delle "colombiadi" del 1992 ("azteca: the story of a jaguar warrior", denver museum of natural history) e ad avere l'opportunita' (da lui rinunciata...) di insegnare 2 corsi seminali sul fumetto e altre forme di narrativa presso una delle universita' piu' prestigiose del mondo nel settore della comunicazione (art center college of design, los angeles) con tanto di conferenza stampa e televisiva progettata per l'occasione. sempre negli anni 90, burne hogarth lo invita a prendere in considerazione il ruolo di redattore capo della marvel comics, pero' i partners di hogarth non eseguono l'acquisto della casa editrice.
il fratello, stefano gaudiano, e' da anni disegnatore/chinatore affermato con personaggi come batman ("our worlds at war", 2001), daredevil, e spider-man, e collaboratore su iron-man 2 (il fumetto del film), thor annual, captain america (winter soldier), e svariati supereroi. verso i primi anni 2000 la bonelli gli presenta opportunita' di disegnare per loro, ma stefano rimane in america con marvel e dc comics. recentemente e' stato il primo "chinatore" arruolato a collaborare sul fumetto del mega successo americano "the walking dead".
"took" si e' ritirato dal mondo dell'editoria e dell'universita' nel '95 proprio rinunciando all'opportunita' presso l'art center, per dedicarsi ad una vita alternativa di esperienze diversissime. ma non ha mai smesso di studiare la narrativa e la "pop culture", e negli ultimi anni ha preparato il "meta" progetto: il crossover piu' universale immaginabile...
aggiornamenti/bozze/links/ecc (in inglese)